USA: TSCA e HazCom

TSCA e HazCom 2012

L’immissione di prodotti chimici sul mercato degli Stati Uniti d’America necessita di una certificazione da parte dell’esportatore con la quale si attesta che le sostanze chimiche contenute in una spedizione sono conformi a tutte le regole o gli ordini applicabili in base al TSCA (Toxic Substances Control Act) oppure che tutte le sostanze chimiche contenute nella spedizione non sono soggette a TSCA. A una qualsiasi sostanza chimica, miscela o articolo contenente una sostanza o miscela chimica sarà, infatti, rifiutato l’accesso nel territorio doganale degli Stati Uniti se non rispetta una qualsiasi regola in vigore ai sensi del TSCA.

Il Toxic Substance Control Act (TSCA) è la legge sul controllo dei prodotti chimici negli Stati Uniti d’America e che riconosce all’Agenzia di protezione ambientale (EPA) l’autorità per intraprendere azioni normative per le sostanze chimiche nuove ed esistenti.

Un primo passaggio per verificare se i prodotti esportati sono soggetti o meno al TSCA è quello di controllare se le sostanze componenti sono elencate o meno nel TSCA Inventory e se per esse sono previste restrizioni sulle modalità d’uso.

Ai fini della regolamentazione ai sensi del TSCA, se una sostanza chimica è presente nell’Inventario, la sostanza è considerata una sostanza chimica “esistente”, se non è nell’inventario è considerata una “nuova sostanza chimica”. Chiunque intenda fabbricare (e esportare verso gli USA) una nuova sostanza chimica nuova dovrà trasmettere all’EPA un preavviso di fabbricazione (PMN) almeno 90 giorni prima dell’avvio dell’attività.

I prodotti immessi sul mercato americano dovranno inoltre essere accompagnati da una SDS ed etichettati conformemente alla normativa HazCom 2012, implementazione del GHS sul territorio americano.

Hai bisogno di maggiori informazioni o di supporto in merito?

Clicca QUI per accedere alla pagina dei nostri servizi dedicati a TSCA e HazCom 2012.