SVHC: che cosa sono?

SVHC: che cosa sono?

SVHC e candidate list: perché sono importanti?

SVHC è l’acronimo di substance of very high concern, in italiano sostanze estremamente preoccupanti perché possono avere effetti gravi sulla salute umana e sull’ambiente. Le sostanze possono essere identificate come SVHC se sono cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione (CMR) di categoria 1A o 1B in conformità al regolamento CLP; persistenti, bioaccumulabili e tossiche (PBT) o molto persistenti e molto bioaccumulabili (vPvB) secondo l’allegato XIII del REACH. Se causano un livello di preoccupazione equivalente a quello delle sostanze CMR o PBT/vPvB.

Le sostanze che presentano queste proprietà sono riconosciute come SVHC se inserite in candidate list. La lista delle sostanze SVHC è pubblicata sul sito dell’ECHA, che è la sola fonte ufficiale, e viene aggiornata ogni sei mesi con l’aggiunta di nuove voci in base al progredire delle consultazioni basate su dati e conoscenze scientifiche.

Se una sostanza è inclusa in candidate list scattano degli obblighi normativi: – dovrai aggiornare la SDS della tua sostanza o miscela che contiene una o più SVHC, – dovrai comunicare ai tuoi clienti, se i tuoi articoli contengono SVHC in concentrazioni superiori allo 0,1% in peso. In tal caso, se la quantità totale di SVHC supera 1 t/a dovrai notificare all’ECHA.

Un altro obbligo che riguarda le SVHC, ma che non deriva dal reg. REACH, è la notifica al database SCIP. Le aziende che forniscono articoli contenenti SVHC in una concentrazione superiore allo 0,1% peso/peso (p/p) sul mercato dell’UE devono presentare le informazioni su questi articoli all’ECHA, a partire dal 5 gennaio 2021.

#SCHEDEDISICUREZZA #EU_REACH #EU_CLP #SVHC #REACH #CLP #SDS #SaferChemicals

Per maggiori informazioni sui nostri servizi di consulenza in materia di REACH:

https://www.chemicalsconsulting.eu/reach/